Papa Francesco: “Importante recepire e approfondire la nuova normativa del Mitis iudex”

Papa francesco

“È importante che la nuova normativa sia recepita e approfondita, nel merito e nello spirito, specialmente dagli operatori dei Tribunali ecclesiastici, per rendere un servizio di giustizia e di carità alle famiglie”: lo ha detto Papa Francesco, riferendosi alla recente riforma apportata dal M.P. Mitis iudex alle procedure di dichiarazione di nullità matrimoniale. L’occasione è stata una speciale udienza concessa dal Pontefice in Aula Paolo VI lo scorso 12 marzo al Decano della Rota e ai partecipanti ad un corso di formazione su queste materie, promosso dallo stesso Tribunale Apostolico.

“Per tanta gente – ha proseguito il Papa – che ha vissuto un’esperienza matrimoniale infelice, la verifica della validità o meno del matrimonio rappresenta un’importante possibilità; e queste persone vanno aiutate a percorrere il più agevolmente possibile questa strada”.

Il Pontefice ha quindi sottolineato gli impegni gravosi che derivano dal matrimonio, uno e indissolubile per la dottrina cattolica: “Guardiamo con ammirazione a coloro che, anche in condizioni difficili, rimangono fedeli al vincolo sacramentale. Questi testimoni della fedeltà matrimoniale vanno incoraggiati e additati come esempi da imitare. Tante donne e uomini sopportano cose pesanti, grosse per non distruggere la famiglia, per essere fedeli nella salute e nella malattia, nelle difficoltà e nella vita tranquilla: è la fedeltà!”

Ha invitato poi gli operatori dei Tribunali ecclesiastici e svolgere con coscienza il proprio compito, “vivendolo non come un mestiere o peggio come un potere, ma come un servizio alle anime, specialmente quelle più ferite”.

.

Qui il testo integrale del discorso del Papa

(dal sito web della Santa Sede, Bollettino della Sala stampa vaticana del 12.03.2016)

.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>