Il Papa alla Rota: il diritto si pone al servizio della ‘salus animarum’ e della fede

Papa Francesco ha svolto la sua allocuzione ai Prelati uditori del Tribunale della Rota romana, in occasione dell’apertura del nuovo anno giudiziario. Il Pontefice ha voluto esprimere in questa occasione la gratitudine More »

La normativa sul nuovo processo matrimoniale è un valido strumento che deve essere applicato

Papa Francesco interviene in occasione della conclusione di un corso di formazione organizzato dalla Diocesi di Roma e dal Tribunale apostolico della Rota romana sui temi del matrimonio e della famiglia e More »

50° Congresso dell’Associazione canonistica italiana a Catanzaro

“Diritto canonico e Amoris Laetitia“: questo il tema del Congresso dell’Associazione canonistica italiana, nell’ambito del quale si sono anche svolte le elezioni per il rinnovo delle cariche sociali nazionali. L’appuntamento di studio ha quindi assunto una More »

Istruzione sugli studi di diritto canonico alla luce della riforma del processo matrimoniale

“Promuovere una preparazione differenziata, soprattutto accademica, delle diverse figure chiamate ad operare nei tribunali ecclesiastici, oppure che sono coinvolte nella consulenza matrimoniale e familiare per la quale si richiede anche una preparazione More »

Congresso internazionale di diritto canonico a Roma: il messaggio di Papa Francesco

“Diritto canonico e culture giuridiche nel centenario del Codex iuris canonici del 1917″: è stato questo il tema del XVI Congresso internazionale di diritto canonico, organizzato dalla Consociatio internationalis studio iuris canonici More »

 

Motu proprio di Papa Francesco “Communis vita” modifica cann. 694 e 729 CIC

monaci

Un religioso che si rende irreperibile per un anno decade dal suo istituto. E’ questa  una delle innovazioni introdotte da Papa Francesco con il Motu proprioCommunis vita che va a modificare alcune norme del Codice di diritto canonico, in tema di diritto dei religiosi. Il documento, approvato il 12 marzo 2019, entra in vigore dal successivo 10 aprile. “Il Codice di diritto canonico – scrive il Pontefice nel documento – impone al Superiore di ricercare il religioso illegittimamente assente per aiutarlo a ritornare e a perseverare nella propria vocazione (cfr can. 665 §2 CIC)”.

Nulla est charitas sine iustitia. Saggi di diritto canonico. Registrazione del Convegno

radio_radicale

Ad un anno dalla scomparsa del Card. Velasio De Paolis e nel 90esimo anniversario dei Patti Lateranensi, si è voluto riflettere su alcuni temi importanti di diritto canonico, a partire dal saggio di Giovanni Parise, canonista e autore del saggio “Nulla est charitas sine iustitia”. Radio Radicale propone la registrazione audio del Convegno.

Massimo Del Pozzo. I precetti generali della Chiesa

del-pozzo

Il testo esamina il significato e la portata obbligatoria dei precetti generali della Chiesa e il loro valore pastorale. I sei capitoli sono dedicati alla valenza giuridica complessiva dei precetti, alla partecipazione eucaristica festiva, al riposo festivo, al precetto pasquale, alla santificazione del tempo penitenziale e alla sovvenzione alle necessità della Chiesa. Ogni contributo parte da una contestualizzazione e problematizzazione delle questioni legate al precetto. Esamina l’origine e lo sviluppo storico del relativo ordine ecclesiale, analizza la genesi, l’ermeneutica e la sistematica della normativa vigente (cann. 1246-1248, 989, 920, 1249-1253 e 222 CIC).

Il Papa alla Rota: il diritto si pone al servizio della ‘salus animarum’ e della fede

rota_2019

Papa Francesco ha svolto la sua allocuzione ai Prelati uditori del Tribunale della Rota romana, in occasione dell’apertura del nuovo anno giudiziario. Il Pontefice ha voluto esprimere in questa occasione la gratitudine di tutta la Chiesa ai giudici del Tribunale apostolico, “per il bene che [fanno] al popolo di Dio, servendo la giustizia mediante le [loro] sentenze”. La cerimonia di inaugurazione si è tenuta martedì 29 gennaio 2019, presso la Sala clementina in Vaticano.

Calendario 2019 degli incontri dell’Arcisodalizio della Curia romana

palazzo-della-cancelleria

“Diritto canonico e diritto di famiglia statuale: interazioni e nuove problematiche”. E’ questo il tema scelto per il ciclo delle Riunioni culturali del 2019 promosse dall’Arcisodalizio della Curia romana. Gli incontri si svolgono con cadenza mensile di giovedì pomeriggio presso la Sala dei cento giorni del Palazzo della Cancelleria a Roma con inizio alle ore 16,30. Il ciclo delle conferenze per il 2019 è partito giovedì 24 gennaio con l’incontro su “Previo accordo delle parti nei procedimenti di separazione, divorzio e nullità matrimoniale”, tema sviluppato nelle relazioni del Prof. Andrea Nicolussi e del Prof. Paolo Moneta. A moderare il dibattito il Prof. Paolo Maddalena, Vice Presidente emerito della Corte Costituzionale.

Riforma della Curia: Ecclesia Dei confluisce nella CDF e la Sistina sotto l’Ufficio delle Celebrazioni liturgiche

sancta-missa

Con due Motu proprio di Papa Francesco del 17 gennaio si rimodellano le competenze in ordine ad alcuni importanti organismi della Curia romana. Con un primo provvedimento viene soppressa la Pontificia commissione “Ecclesia Dei”, istituita da Giovanni Paolo II con il Motu proprio “Ecclesia Dei afflicta” del 2 luglio 1988. Le competenze della Commissione soppressa passano alla Congregazione per la dottrina della fede, al cui interno viene prevista una nuova apposita Sezione con questo specifico compito. Con l’altro Motu proprio Papa Francesco delibera che la Cappella musicale pontificia (meglio nota come Cappella Sistina) venga inserita nell’Ufficio delle Celebrazioni liturgiche del Sommo Pontefice, “quale specifico luogo di servizio alle funzioni liturgiche papali e nel contempo a custodia e promozione della prestigiosa eredità artistico-musicale prodotta nei secoli dalla Cappella stessa per le solenni liturgie dei Pontefici”.

Un ricordo di Carlo Gullo da parte della Prof.ssa Geraldina Boni

carlo-gullo

Alla fine dello scorso mese di novembre è venuto a mancare Carlo Gullo, insigne canonista, avvocato della Rota romana e della Santa Sede, molto conosciuto e apprezzato per la sua professionalità, competenza e perizia, ma prima ancora per la sua grande umanità e per il suo esempio coerente di vita cristiana e di servizio autentico alla Chiesa nella verità, senza infingimenti anche in circostanze difficili. Pubblichiamo volentieri un suo ricordo scritto dalla Prof.ssa Geraldina Boni.

Ciclo di incontri di formazione canonistica al Vicariato di Roma

vicariato

Il Tribunale di Prima istanza ed il Tribunale di Appello del Vicariato di Roma, in collaborazione con il Coetus Advocatorum, promuovono un interessante ciclo di incontri di formazione canonistica per gli operatori dei Tribunali ecclesiastici. Il tema scelto per le Conferenze è “Giudicare, accompagnare e raggiungere la verità”. Gli incontri si svolgono con cadenza mensile, nel pomeriggio del mercoledì alle ore 15,00 presso la Sala degli imperatori del Palazzo Lateranense a Roma, a partire dal 23 gennaio 2019.

Nuova legge sul Governo dello Stato della Città del Vaticano

bandiera-scv

Con ‘Motu proprio’ del 25 novembre 2018, Papa Francesco ha approvato la nuova legge sul Governo dello Stato della Città del Vaticano, n. CCLXXIV, che abroga e sostituisce, per quanto ancora vigente, la precedente legge 16 luglio 2002, n. CCCLXXXIV. La nuova normativa è frutto del lavoro di studio di un’apposita Commissione voluta dal Pontefice nel 2014 e presieduta dal Cardinale Presidente del Governatorato.

Corte di Cassazione, Sez. I Civile, ordinanza 12 settembre 2018, n. 22218

immagine

La massima: Può essere dichiarata efficace nella Repubblica italiana la sentenza ecclesiastica che dichiara la nullità del matrimonio per vizio del consenso, qualora, dalle esternazioni fatte da un coniuge, anche prima del matrimonio, all’altro fosse sicuramente chiara la propria volontà di escludere l’indissolubilità del vincolo nuziale. Nello specifico, le prove testimoniali raccolte avevano confermato la consapevolezza della moglie in merito alla posizione del marito e la possibilità di questa, anche prima del matrimonio, di prendere coscienza delle volontà del futuro coniuge.