Riforma della Curia romana: prime osservazioni alla bozza di nuova Costituzione apostolica

cardinals

I lavori del Consiglio dei cardinali nominato da Papa Francesco per la riforma della Curia romana sono giunti ormai alla XXX sessione, con le riunioni svoltesi a Roma dal 25 al 27 giugno 2019. Sono state prese in considerazione le prime osservazioni sulla bozza di nuova Costituzione apostolica sul funzionamento della Curia romana, che dovrebbe andare a sostituire la “Pastor bonus” di Giovanni Paolo II.

Come si legge nel comunicato diramato dalla Sala stampa della Santa Sede, la consultazione, che ha già registrato la risposta della totalità dei Dicasteri della Curia Romana e delle Pontificie Università in Urbe, prosegue per permettere la risposta da parte delle Conferenze episcopali nazionali che ancora non hanno inviato le proprie osservazioni.

Il Segretario aggiunto del Consiglio, Mons. Marco Mellino, ha preso anche in considerazione alcune “questioni fondamentali da risolvere previamente all’esame” del nuovo testo normativo.

Nel corso dei lavori, si è tenuta anche l’audizione di Mons. Pio Vito Pinto, Decano della Rota Romana, che ha svolto una riflessione sull’attività dei Dicasteri che hanno competenza in materia giuridica.

Qui il comunicato ufficiale della Sala stampa della Santa Sede [collegamento esterno]

.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>