Il Papa all’Assemblea generale della CEI: “La riforma rimane ben lontana dall’essere applicata”

cei

Papa Francesco è intervenuto il 20 maggio 2019 all’apertura dei lavori della 73ma Assemblea generale della Conferenza episcopale italiana e nel suo discorso ha preso in considerazione anche la riforma dei processi matrimoniali. “Con i due Motu proprio Mitis Iudex Dominus Iesus e Mitis et Misericors Iesus, pubblicati nel 2015, – afferma il Pontefice – sono stati riordinati ex integro i processi matrimoniali”, ma “la riforma, dopo più di quattro anni, rimane ben lontana dall’essere applicata nella grande parte delle Diocesi italiane”.

Per questo Bergoglio auspica “vivamente che l’applicazione dei due suddetti Motu proprio trovi la sua piena ed immediata attuazione in tutte le Diocesi dove ancora non si è provveduto”.

Viene poi “ribadito con chiarezza” che il Rescritto pontificio del dicembre 2015 avrebbe abolito il Motu proprio di Pio XI Qua cura del 1938, che istituiva i Tribunali Ecclesiastici Regionali in Italia. Infine un monito: “Non permettiamo che gli interessi economici di alcuni avvocati oppure la paura di perdere potere di alcuni Vicari Giudiziari frenino o ritardino la riforma”.

.

Qui l’intervento completo di Papa Francesco

(vd. Punto 2. La riforma dei processi matrimoniali)

.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>